Locazioni e Immobili

Locazioni e immobili. Sfratto per morosità e finita locazione in provincia di Brescia e di Bergamo



Lo studio assiste piccoli e grandi proprietari che hanno concesso in locazione a inquilini i propri immobili, sia per usi abitativi che per attività commerciali o professionali.
In presenza di inquilino moroso (che abbia omesso di pagare il canone indicato in contratto) l’avv. Maurizio Libretti può inviare lettere di sollecito di pagamento dei canoni scaduti, oppure avviare procedure di sfratto per morosità, richieste di sloggio, esecuzioni forzate ecc. avanti a tutti i Tribunali di Brescia, Bergamo, Cremona, Mantova e in numerosi altri Tribunali italiani.

Sfratto per morosità come funziona.

La procedura consiste in una citazione dell'inquilino dinanzi al Tribunale in udienza per sentire pronunciare la convalida dello sfratto. In tale udienza il Giudice fisserà la data del rilascio dell'immobile.


E’ possibile introdurre procedure di ingiunzione contestualmente allo sfratto per ottenere il pagamento dei canoni arretrati e non versati. E’ importante, tuttavia, per tale ultimo aspetto conoscere la solvibilità del debitore per non incorrere in inutili spese. 

 
I costi per lo sfratto e i suoi tempi.



I costi delle procedure di sfratto cambiano a seconda dell’ammontare degli arretrati dovuti e non pagati.
 
Si può partire da € 450,00, oltre spese e oneri fiscali, per introdurre la citazione per morosità o per finita locazione, sino all'ottenimento della convalida di sfratto che, salvo richiesta da parte dell’inquilino di un termine di dilazione di pagamento, si conclude alla prima udienza. Nel caso di mancato rilascio dell’immobile alla data fissata dal Tribunale deve seguire la procedura di sloggio (esecuzione) il cui costo varia a seconda degli accessi necessari per materialmente mettere alla porta l’ex inquilino. 

I tempi per ottenere uno sfratto dipendono da diversi fattori. Dinanzi al Tribunale di Brescia in media per ottenere lo sloggio del proprio immobile ci vogliono realisticamente non meno di 4-6 mesi dall’incarico. 

Per iniziare una azione di sfratto per morosità oppure per finita locazione, servono pochi documenti. La copia del contratto registrato presso l’Agenzia delle Entrate e se vi è contestazione, sugli importi, la copia delle ricevute o fatture rilasciate all’inquilino (conduttore) durante la locazione. 




















Per informazioni e anche sui costi non esitare a scrivere o a telefonare, oppure salva i nostri riferimenti (in basso o in alto) per quando ne avrai bisogno.

Quando si può procedere con uno sfratto per morosità ?



Ai sensi dell’articolo 5 della Legge 392/1978 è possibile procedere con lo sfratto per morosità contro l'inquilino :

- quando non ha pagato anche una sola rata del canone, con un ritardo di 20 giorni rispetto alla scadenza prevista da contratto;

quando dopo 60 giorni da una richiesta formale del locatore non ha corrisposto quanto dovuto per spese condominiali pari nel loro ammontare complessivo ad almeno due rate del canone.

Gli sfratti per finita locazione ed altro.

Nell’ipotesi di contratti conclusi, perché terminato il periodo di locazione l’avv. Libretti può avviare procedure di sfratto per finita locazione, anche in questo caso, con conseguente richiesta di sloggio ed esecuzioni forzate. 

Lo studio, inoltre, fornisce assistenza nella redazione e nella stipula di contratti di locazione ed, eventualmente per i contratti preliminari di compravendita, anche con le recenti formule di pagamento a riscatto.

Anche nell’ipotesi si sia acquistato un immobile ad una asta giudiziaria o acquistato all’esito di una procedura concorsuale (fallimento) che sia ancora occupato dal debitore oppure da soggetti terzi, quali per esempio precedenti inquilini, l’avv. Maurizio Libretti può dare avvio ad un giudizio per ottenerne il rilascio forzoso.

Scrivici per essere contattato

Per saperne di più telefonare al numero +39 030 7001205

Share by: